SENZA TITOLO: venerdì del libro

Dunque ci risiamo. Probabilmente sono una persona ripetitiva ma a me questo Tullet mi piace proprio! Anche questo venerdì voglio parlare di un libro che mi è arrivato a casa la settimana scorsa: "Senza titolo" di Hervè Tullet (Franco Cosimo Panini). Non ci posso far nulla ma a me un autore che "parla" ai bambini in questo modo mi sorprende sempre. Le caratteristiche che amo anche in questo libro sono le stesse degli altri: originalità e semplicità. E pazienza se non riesco a trovare altri aggettivi per descriverlo, mica sono una critica di professione! Comunque "Senza titolo" inizia già nel risguardo di copertina. Un maiale e una fata stanno giocando tranquillamente a palla quando si accorgono che qualcuno li sta guardando e quel qualcuno siamo proprio noi lettori. Da lì arriveranno una serie di altri personaggi preoccupati di avere degli spettatori. Insomma proprio non se l'aspettano questa visita. Si sa che chi compra un libro vuole una storia e loro la storia non ce l'hanno pronta. Allora dopo una serie di proposte decidono di rivolgersi all'autore, l'unico in grado di aiutarli. Così si entra nello studio di Tullet ma non dirò altro...non vi sembra già una genialata?
Questo post è condiviso nel gruppo Facebook "La biblioteca di Filippo"